La preparazione consiste in un insieme di processi di pulizia effettuati prima della tintura e degli ausiliari chimici ad essa necessari .

Per evitare qualsiasi problematica tintoriale (macchie, alonature, disomogeneità, viraggi di tono ecc.), le fibre tessili gregge devono essere inizialmente sottoposte a svariati trattamenti di pulizia con specifici additivi chimici, mirati a rimuovere le varie impurezze naturali o sintetiche che possono ostacolare la penetrazione e la diffusione del bagno di tintura nel substrato tessile.

Oltre a rimuovere le varie impurezze naturali (grassi – guscette – sostanze extra cellulosiche – minerali ecc.) e le sostanze utilizzate in fase di filatura e di tessitura (avivaggi – lubrificanti ecc.), le fibre devono anche essere sbiancate e rese perfettamente idrofile per mezzo di opportuni trattamenti di preparazione che differiranno in funzione della fibra da trattare e degli impianti disponibili.

La rimozione della pigmentazione naturale consente la tintura in toni chiari/pastello.

Per fibre artificiali e sintetiche potranno essere utilizzati i processi di LAVAGGIO, DISINCOLLAGGIO, CANDEGGIO, TRATTAMENTI ALCALINI (purga alcalina – sodatura), PURGA ACIDA

Per fibre naturali cellulosiche come cotone, lino e canapa si tratta invece di SBOZZIMATURA ENZIMATICA, PURGA ACIDA e PURGA ALCALINA (neutra – riducente – ossidante), CANDEGGIO, SODATURA e MERCERIZZO

La nostra gamma di prodotti è composta da:

Menu